concessionario non è sinonimo di proprietario

La storia arriva da Napoli, esattamente dal quartiere Posillipo, dove tale Mario Morra possiede due stabilimenti balneari: a raccontarla è il quotidiano la Repubblica di martedì ventitre agosto che ne affida il tratteggio ad un articolo firmato Tiziana Cozzi.

Come è cattiva abitudine consolidata, l’intero pezzo è usufruibile soltanto dagli abbonati, mentre chi è un lettore occasionale si deve accontentare di poche righe, che però in questo caso sono più che sufficienti a capire l’andazzo.

Come mostrato dalla fotografia qui sopra riprodotta, il titolare delle concessioni balneari sopra citato ha pensato bene di ergere una barriera di filo spinato alta due metri sopra alla balaustra che separa le sue Terme Pausilya dai vicini bagni Ideal.

La difesa del tizio è stata: «il filo spinato? L’ho messo io. Sarò pure libero di mettere ciò che voglio nella mia proprietà privata»: un ragionamento che sarebbe già opinabile in sé – secondo lui nessuno potrebbe contestargli nulla neppure se coltivasse oppio, visto che sarebbe “casa sua” – ma che in questo caso proprio non regge.

E’ noto, infatti, che gli arenili sono dati in concessione dal demanio pubblico, che ne resta il proprietario; non è che il concessionario possa fare impunemente ciò che meglio gli aggrada: lo Stato potrebbe in qualunque momento revocare l’affitto, perché di questo si tratta, oppure non rinnovare il contratto alla scadenza.

Pertanto l’assai poco “signor” Morra non è legittimanto a compiere certi atti, in quanto non è affatto proprietario, ma soltanto affittuario di quel pezzo di terreno statale: la battigia è di tutti, e lui non può impedire a chicchessia di raggiungerla.

Informazioni su pennatagliente

Contro ogni revisionismo. Per il marxismo-leninismo-maoismo, principalmente maoismo. Per un giornalismo proletario. Viva Marx! Viva Lenin! Viva Mao Tsetung!
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.