a maurizio molinari piace insultare intere comunità, e poi pretende che nessuno gli risponda per le rime

Abbiamo l’impressione che qualcuno abbia bsogno di essere il più possibile al centro dell’attenzione: altrimenti non si capiscono certe dichiarazioni che non possono che avere come effetto risposte non proprio “politicamente corrette”.

Chi è Maurizio Molinari, noto giornalista e direttore de "La Stampa"

In questi giorni il direttore del quotidiano la Repubblica, tale Maurizio Molinari, sembra incarnare perfettamente questo tipo di personaggio: prima insulta pesantemente il movimento NO TAV, ricevendo in cambio circa 150 querele, poi – non pago – fa altrettanto con circa 150 milioni di russi.

Se si trattasse di una vicenda che resta circoscritta alla sfera privata del sedicente giornalista non sarebbe nemmeno il caso di commentare questa seconda questione – la prima crediamo sia già stata abbondantemente cmmentata su questa pagina – ma il problema è che si è messo in mezzo un esponente del governo in carica: Benedetto Della Vedova, il fascista sottosegretario agli Affari Esteri.

Questo assai poco “signore” – attualmente dirigente di +Europa, ma in passato alla corte di Gianfranco Fini – per replicare alla risposta che Maria Vladimirovna Zakharova, portavoce del ministro degli Esteri russo, ha dato all’editoriale del pennivendolo, tradisce la sua militanza di estrema destra.

La direttrice del Dipartimento Stampa e Informazione della diplomazia russa, per rispondere ad un attacco del Molinari sulla questione “carri armati e migranti”, afferma: «lei personalmente, dottor Molinari, non ama il gas russo? Molto bene. Ho una grande idea: Maurizio, per protesta riscaldi la sua casa con copie de La Repubblica».

Sentendosi colpito nel vivo, l’imbrattacarte – o chi per lui – si rivolge al mondo politico, ed ecco che subito trova una sponda: «non ci sono dubbi su dove stia il governo Draghi, con l’Europa, l’Alleanza Atlantica e gli Usa», afferma il Della Vedova.

Subito dopo, però, precisa che «questo non significa chiudere i contatti con la Russia, che resta un partner per le questioni energetiche»: si deve essere reso conto che le sue parole avrebbero potuto essere assai deleterie per l’Italia, e soprattutto per la sua economia capitalista.

Informazioni su pennatagliente

Contro ogni revisionismo. Per il marxismo-leninismo-maoismo, principalmente maoismo. Per un giornalismo proletario. Viva Marx! Viva Lenin! Viva Mao Tsetung!
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.