campionato italiano di calcio di serie a: il punto sulla seconda giornata del girone di andata

Seconda giornata di campionato e subito il plurititolato Massimiliano Allegri finisce dietro al banco degli imputati, inutile negarlo la sua Juventus non solo perde in casa contro un buonissimo Empoli ma appare svuotata, senza idee e il tecnico al momento di provare a cambiare tendenza alla partita denota confusione nella scelta dei cambi. Viene facile pensare perché Ronaldo abbia preferito abbandonare una squadra alla deriva e l’espressione di Chiellini in panchina è forse la nota più preoccupante di ciò che vivono alla Juventus in questo monento, pausa che forse arriva al momento giusto ma alla ripresa la trasferta al San Paolo e senza i Sudamericani non sarà certo una gita fuori porta… In testa a braccetto le Inter lazio Roma Milan e Napoli tutte a punteggio pieno. I campioni d’Italia cercano di proseguire il percorso vincente iniziato 12 mesi fa con Conte, buono il lavoro effettuato da Simone Inzaghi la squadra parzialmente rinnovata ha mantenuto un’identità vincente. Correa aggiungerà indubbiamente qualcosa ma è il nuovo Vidal a dare fiducia a tutto l’ambiente, corre recupera palloni e dirige il traffico come quando era padrone di centrocampo nella Juventus di Conte… anche il Milan è a punteggio pieno e ha una percentuale di realizzazione impressionante, rispetto ad Inter e Lazio crea meno sotto porta un ritrovato Tonali detta i tempi ad una squadra diversa dall’avvio devastante della passata stagione ma la media realizzativa in proporzione a quanto prodotto è del 90% forse qua sta il segreto i problemi sorgeranno inevitabili se non si cercherà di cambiare tendenza nel possesso… poi le romane, a mio avviso le più belle e convincenti in questo momento con Sarri che a mio parere è tornato a lavorare in libertà con un gruppo che, rispecchia le sue idee ed esprime un calcio che non si vedeva dai tempi del suo Napoli, rimane la mia favorita e se entro domani avrà Insigne potrebbe fare una corsa a sé… da rivedere gli orobici bloccati dal Bologna di Mihajlovic mentre in coda il Genoa ha da recriminare qualcosa ma ci siamo ripromessi di non parlare degli arbitri, il Torino ha il problema Juric che sembra aver rotto con Cairo la Salernitana il Venezia e il Verona avranno problemi a rimanere attaccati se non cambieranno in fretta passo e mentalità per il resto un campionato che abbiamo deciso di seguire perché resta il più bel gioco in assoluto se potessimo tornare a vederlo come un gioco appunto… buona giornata a tutti.

(M.F.)

Informazioni su pennatagliente

Contro ogni revisionismo. Per il marxismo-leninismo-maoismo, principalmente maoismo. Per un giornalismo proletario. Viva Marx! Viva Lenin! Viva Mao Tsetung!
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.