il “partito marxista leninista italiano” deve cambiare nome

Per la serie “dimmi con chi vai e ti dirò chi sei”, oggi ci occupiamo di un gruppo sedicente “marxista-leninista”, addirittura seguace del maotsetung-pensiero, che brilla per la sua coerenza da sempre: il Partito Marxista Leninista Italiano.

Esso nasce da una scissione di ultradestra, voluta dall’avolese Giovanni Scuderi, del Partito Comunista d’Italia (marxista-leninista) nel 1969: da quel momento, e sino al 1977, assume la denominazione di Organizzazione Comunista Bolscevica d’Italia/marxista-leninista.

Tutta la storia di questa formazione è fatta di scelte a dire poco discutibili – ultimo il sostegno al Daesh, in quanto movimento antimperialista, in funzione anti usamericana – ma quelle di quest’ultimo periodo rappresentano l’apoteosi dell’opinabile.

Troviamo particolarmente criticabile che questi “signori” abbiano deciso di partecipare al “Coordinamento della sinistre di opposizione”, visto che da sempre si scagliano contro la “sinistra” borghese a cui loro farebbero da contraltare.

In teoria sarebbe una posizione giusta, quest’ultima, se non fosse per un piccolo particolare: del su detto agglomerato fanno parte, tra gli altri, tutte le principali formazioni trotzkiste operanti in Italia, escluso il Partito d’Alternativa Comunista, e quelle revisioniste.

SANITà, I PARTITI COMUNISTI DI OPPOSIZIONE: MERCOLEDì DAVANTI ALLA REGIONE,  DIMISSIONI PER TOMA E FLORENZANO - Molise Web giornale online molisano

Non capiamo come possano costoro, che si proclamano difensori del marxismo-leninismo e del maotsetung-pensiero, giustificare il fatto di andare a braccetto con questi altri “signori” che propugnano l’antistalinismo e l’antimaoismo.

Se, come afferma Pino Siclari – coordinatore della questione meridionale del Partito Comunista dei Lavoratori – «PCL, PMLI e PRC rinnovano l’invito a superare tutte le resistenze settarie (miopi e suicide)» è giunto il momento di cambiare ufficialmente nome.

Informazioni su pennatagliente

Contro ogni revisionismo. Per il marxismo-leninismo-maoismo, principalmente maoismo. Per un giornalismo proletario. Viva Marx! Viva Lenin! Viva Mao Tsetung!
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.