fuori l’imperialismo italiano, fuori la nato dall’afghanistan! (da proletari comunisti)

Dall’Ottobre del 2001 dura la guerra d’occupazione imperialista in Afghanistan. Più di metà della popolazione è alla fame, accentuata dalla pandemia.

Nel giorno dell’esplosione che ha coinvolto un veicolo dell’ambasciata italiana, il ministro della Difesa è atterrato in Afghanistan per l’avvicendamento al cuore della partecipazione nazionale alla missione Nato Resolute Support. Il dossier sarà al centro del vertice dell’Alleanza Atlantica tra poche settimane, il primo con Austin, nuovo capo del Pentagono.

L’Italia dispiega in Afghanistan un contingente di circa 800 militari, concentrato per lo più nella provincia di Herat, nell’ambito della missione Resolute Support della Nato, quella che ha preso in carico l’eredità di Isaf, l’impegno scattato dopo gli attentati dell’11 settembre 2001. Cuore della presenza italiana è il Train advise assist command West (Taac-W) con base a Camp Arena, dedicato alle attività di addestramento, assistenza e consulenza a favore delle istituzioni e delle Forze di sicurezza locali concentrate nella regione ovest. A Camp Arena è atterrato oggi il ministro Guerini, per assistere domani all’avvicendamento tra la Brigata alpina Julia e la Brigata paracadutisti Folgore in qualità di “multinational land force”.

Guerini: “la nostra posizione non è cambiata: rimarremo nel Paese, insieme agli alleati, fin quando sarà necessario e fin quando le istituzioni e il popolo afgano ce lo chiederanno, nel pieno rispetto degli impegni assunti”.

Informazioni su pennatagliente

Contro ogni revisionismo. Per il marxismo-leninismo-maoismo, principalmente maoismo. Per un giornalismo proletario. Viva Marx! Viva Lenin! Viva Mao Tsetung!
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.