ancora una volta, genova contro la guerra

Venerdì quattordici febbraio, a partire dalle ore 10:00, si tiene in largo Eros Lanfranco – sullo spiazzo antistante il palazzo della Prefettura – un presidio contro la guerra, ed in particolare l’utilizzo del porto per caricare armi di distruzione di  massa.

Ad organizzarlo sono svariate sigle del mondo politico e sindacale cittadino, ma salta agli occhi che quelle maggiormente impegnate sono la Camera del Lavoro Metropolitana della Cgil, ed i lavoratori del porto.

Questa volta a firmare il volantino, che viene distribuito in numerose copie tra coloro che si trovano a passare di lì, non è il Collettivo Autonomo Lavoratori Portuali, ma un più generico “gruppo di delegati sindacali del porto”.

Le rivendicazioni sono semplici, e continuano ad essere sempre le stesse, anche se probabilmente sostenute con parole edulcorate per non dispiacere troppo alcuni dei personaggi presenti alla manifestazione.

In sostanza si chiede con forza che il Governo non autorizzi l’uso delle strutture portuali per il carico di merci pericolose ed esplosive che sono in tutta evidenza destinate a Paesi in guerra che le utilizzano per il bombadamento delle popolazioni civili.

Il giorno successivo, sul medesimo spiazzo – a partire dalle ore 15:00, e con il portone del palazzo del Governo sbarrato – ha luogo una identica iniziativa, che vede la particpiazione di circa lo stesso numero di convenuti.

Essa è promossa da Rifondazione e dal Partito della Sinistra Europea, ma vede la partecipazione anche del Partito Comunista, che si schiera con una propria piattaforma diversa da quella degli ecumenici.

Informazioni su pennatagliente

Contro ogni revisionismo. Per il marxismo-leninismo-maoismo, principalmente maoismo. Per un giornalismo proletario. Viva Marx! Viva Lenin! Viva Mao Tsetung!
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.