genova, venerdì 14 febbraio: si presenta un libro su giulio regeni

L’ampia sala al primo livello della libreria “la Feltrinelli” di via Ceccardo Roccatagliata Ceccardi 12 rosso è il luogo dove si tiene, a partire dalle ore 18:30, la presentazione del libro “Giulio fa cose” (Edizioni Feltrinelli, pagine 224, Euro 16,00).

Ospiti della serata sono: il giornalista Matteo Pacor, della redazione locale del quotidiano la Repubblica; Claudio Regeni e Paola Deffendi, genitori del giovane ricercatore assassinato in Egitto nel 2016; Alessandra Ballerini, avvocato coautore del testo.

Prima dell’inizio viene srotolato l’ormai famoso striscione giallo “Verità per Giulio Regeni”, a cui segue la lettura – da parte di Alessandro Bergallo, che si alternerà con Alberto Lasso, in occasione di altri momenti simili – di un passo dello scritto.

Da questo si evince che, tra le persone che spesso i genitori di Giulio incontrano per strada, vi sono molti che provano assoluta empatia per il ragazzo, tanto da riferirsi a lui senza il bisogno di menzionare il cognome.

Per contro ve ne sono altri – soprattutto tra i personaggi pubblici, in particolare tra i politicanti – che lo disprezzano, come si comprende facilmente sentendoli parlare semplicemente di “caso Regeni”.

Successivamente prende la parola il Pacor: costui definisce il libro «non uno scritto sulla “vicenda Regeni”, ma su quanto ha fatto, e continua a fare anche in questi quattro anni, Giulio, rappresentando uno strumento della battaglia per la verità e la giustizia».

La serata prosegue, poi, con domande a cui gli autori rispondono a turno per precisare meglio alcuni passaggi della vita di Giulio il cui minimo comun denominatore è la massima libertà di cui egli godeva e che gli ha permesso di interloquire, arricchendosi culturalmente, con amici e colleghi di tutto il mondo.

Informazioni su pennatagliente

Contro ogni revisionismo. Per il marxismo-leninismo-maoismo, principalmente maoismo. Per un giornalismo proletario. Viva Marx! Viva Lenin! Viva Mao Tsetung!
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.