riceviamo da “comitato per la difesa della salute nei luoghi di lavoro e nel territorio”, sesto san giovanni, e volentieri pubblichiamo

MORTI PER AMIANTO ALLA SCALA: ALTRO RINVIO DEL PROCESSO

Altro rinvio nel processo che vede imputati 5 dirigenti del Teatro alla Scala (oltre alla Fondazione Teatro alla Scala e al Centro Diagnostico Italiano) per la morte di 10 lavoratori (tra cui un direttore d’orchestra e una cantante).
La giudice Mariolina Panasiti oggi era ammalata e così le parti civili dovranno aspettare ancora. Oggi era prevista la deposizione di due testi del PM Maurizio Ascione, il Prof. Luciano Mutti arrivato nella mattinata in aereo dagli Stati Uniti: viaggio inutile perché, alla richiesta del PM e del giudice ‘sostituto temporaneo’ di ascoltarlo comunque, la difesa degli imputati ha rifiutato il consenso.
Rinvio anche per un altro testimone – un lavoratore del Teatro della Scala malato di mesotelioma (e il mesotelioma non è una malattia che ti conceda tanto tempo…), che avrebbe dovuto testimoniare questo pomeriggio.
Quindi tutto rimandato di un mese, la prossima udienza si terrà il 27 marzo.

La legge sarà – almeno così è scritto nelle aule – uguale per tutti ma la giustizia non lo è per niente. Chi ha soldi e tempo può permettersi di aspettare; chi non li ha e piange i suoi morti vede questa “giustizia” inumana e di parte allontanarsi sempre di più. Aspettando una giustizia che non arriva mai, altri lavoratori si sono ammalati e due sono morti. Intanto avanza anche la prescrizione.

Ormai l’abbiamo capito bene, i processi per le morti di decine e decine di operai e lavoratori per amianto non si devono fare e il Tribunale di Milano è in prima fila nell’applicare questa direttiva assolvendo ogni volta i responsabili, tra l’altro sulla base di argomentazioni antiscientifiche rifiutate anche dalla Suprema Corte in una recente sentenza.

Non ci illudiamo ma non siamo disposti ad arrenderci. Continueremo ovunque, nei tribunali, nelle strade, a pretendere giustizia, non solo per chi non c’è più ma perché altri non debbano percorrere questo calvario.

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio

Sesto San Giovanni (Mi), 26 febbraio 2019

L'immagine può contenere: una o più persone

Informazioni su pennatagliente

Contro ogni revisionismo. Per il marxismo-leninismo-maoismo, principalmente maoismo. Per un giornalismo proletario. Viva Marx! Viva Lenin! Viva Mao Tsetung!
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.