difenderli mandando i corpi speciali è un controsenso

Il Manifesto di mercoledì due agosto concede ampio spazio, a pagina cinque, ad un articolo di Carlo Lania che riporta le dichiarazioni del ministro della difesa, Roberta Pinotti, e degli esteri, Angelino Al Fano, sulla missione militare in Libia; di tutto il lungo scritto, appare utile segnalare la parte che riguarda le così dette “regole di ingaggio” che dovranno essere rispettate dai militari italiani impegnati a limitare il più possibile la partenza di barconi colmi di migranti diretti verso le coste italiane.

Scrive il Lania, citando le parole dei due politicanti: «in ogni caso l’impegno italiano si limita ad azioni di “supporto e difesa” dei mezzi della Guardia costiera libica… se attaccati dagli scafisti i nostri militari potranno difendersi rispondendo al fuoco, e la stessa cosa potranno fare se a essere presi di mira saranno i mezzi della Guardia cosiera libica».

Sembrerebbero parole di “quasi buon senso”, se non fosse che subito dopo viene precisato che «è prevista la presenza a bordo dei fucilieri del battaglione San Marco e degli incursori della Marina»: cioé di reparti speciali, con finalità non propriamente difensive, il cui personale è addestrato a rispondere come meglio ritiene ad una supposta minaccia.

Appare chiaro che l’intento dell’Italia è tutt’altro che quello di difendere la Guardia costiera libica da eventuali attacchi da parte degli scafisti: anche perché nessuno può assicurare a priori che non vengano costruiti a tavolino dei falsi incidenti per giustificare un eventuale uso sproporzionato della forza dovuto al sempre possibile eccesso di nervosismo di qualcuno dei “difensori” delle forze regolari libiche.

Annunci

Informazioni su pennatagliente

Contro ogni revisionismo. Per il marxismo-leninismo-maoismo, principalmente maoismo. Per un giornalismo proletario. Viva Marx! Viva Lenin! Viva Mao Tsetung!
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...