razzisti in divisa. sono legittimati dai decreti minniti (da proletari comunisti)

Ventimiglia, poliziotto caccia l’immigrato dalla stazione: «Tornatene in Africa»

Un ragazzo di colore strattonato da un funzionario di polizia che gli urla di uscire dalla stazione. «Te ne devi andare», «vai al tuo Paese», «vai in Africa», «torna nel Burundi», «fuori dalle balle». A pochi giorni dal caso del poliziotto sospeso per gli insulti razzisti nei confronti di un ragazzo di colore in bicicletta in autostrada, gli attivisti del gruppo Progetto 20k, che offre aiuto ai migranti a Ventimiglia, hanno pubblicato sulla propria pagina Facebook un video nel quale si vede un funzionario della polizia mentre in stazione pronuncia le frasi riportate nei confronti di un ragazzo di colore.
L’agente intima al ragazzo di lasciare la stazione, e all’ennesima replica, lo strattona e gli urla di andarsene, di fronte ad altri ragazzi, un’altra agente e due militari. Il video ha raggiunto decine di migliaia visualizzazioni e oltre mille di condivisioni, con i commenti che si dividono tra chi dà ragione al poliziotto e chi lo critica. «I toni, il linguaggio utilizzato e l’atteggiamento del funzionario di polizia – scrivono gli attivisti nel post sul social – sono indice del clima di costante ostilità che circonda i migranti in transito per la città di frontiera”.

Annunci

Informazioni su pennatagliente

Contro ogni revisionismo. Per il marxismo-leninismo-maoismo, principalmente maoismo. Per un giornalismo proletario. Viva Marx! Viva Lenin! Viva Mao Tsetung!
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...