gli incendi continuano e fanno già due morti e migliaia di sfollati! anche a taormina e giardini naxos, dove il governo ha trovato i soldi solo per il G7! (da proletari comunisti)

E continua a spenderli per organizzare gli altri “G7” sparsi per l’Italia!
I responsabili di questo orrore quotidiano devono pagare!

questo il calendario dei vari G7

e qui i fuochi sul Vesuvio visti dal satellite!

Incendi, 2 morti in Calabria | In un mese bruciata stessa superficie di tutto 2016

In Campania lʼesercito è intervenuto sulle pendici del Vesuvio, bloccate le vie di accesso al Parco Nazionale. Campeggi evacuati a Matera.

E’ sempre più drammatica la situazione roghi nel Sud. In Calabria, nel Cosentino e nel Vibonese, due persone sono morte mentre cercavano di spegnere le fiamme. Allerta anche in Campania, con l’esercito sulle pendici del Vesuvio: bloccate le vie di accesso al Parco. In Sicilia, invece, a San Vito i turisti evacuati per il vasto incendio che ha lambito la struttura rientreranno sabato. Legambiente: da giugno a fuoco 26mila ettari di boschi.

Le vittime in Calabria – Nel Cosentino un uomo di 69 anni di San Pietro in Guarano è morto carbonizzato mentre cercava di spegnere un incendio divampato vicino al proprio terreno, nella frazione San Benedetto. In precedenza aveva perso la vita a Favelloni di Cessaniti, nel Vibonese, un 68enne. Anche lui cercava di spegnere diversi roghi. Il corpo è stato ritrovato in un dirupo.

Villaggio turistico evacuato – A San Vito Lo Capo, dopo l’evacuazione dei 600 villeggianti, sono iniziati i controlli per verificare il funzionamento degli impianti elettrici e idrici. Gli immobili non hanno riportato danni, ma c’è ancora un forte odore di fumo che non consente il rientro dei turisti. Dopo essere stati allontanati via mare, i turisti sono rientrati solo per prendere i bagagli e hanno trascorso la notte nelle strutture messe a disposizioni da albergatori di San Vito. Alcuni, soprattutto i residenti in Sicilia, hanno preferito anticipare il rientro a casa.

Emergenza incendi, in fiamme il Sud Italia

A Crotone bloccati due piromani – I carabinieri della Compagnia di Crotone hanno arrestato un 29enne con precedenti e denunciato un 16enne, sorpresi mentre stavano appiccando le fiamme a delle sterpaglie in una zona di macchia mediterranea che si estende sino a delle campagne ed a ridosso di alcuni caseggiati in località Tufolo. I due giovani sono stati sorpresi dai militari mentre con un accendino ed alcuni giornali stavano cercando di dar fuoco a numerosi arbusti secchi.

La Sicilia brucia ancora – In Sicilia, dopo la drammatica emergenza di mercoledì, sono una ventina i roghi che per tutto giovedì hanno impegnato le squadre dei vigili del fuoco. Nuovi incendi sono inoltre divampati a Monreale (Palermo) e ad Adrano (Catania). Un altro rogo è scoppiato a Librizzi (Messina) e diversi focolai sono stati segnalati nel Siracusano.

http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/sicilia/incendi-2-morti-in-calabria-in-un-mese-bruciata-stessa-superficie-di-tutto-2016_3083861-201702a.shtml

Annunci

Informazioni su pennatagliente

Contro ogni revisionismo. Per il marxismo-leninismo-maoismo, principalmente maoismo. Per un giornalismo proletario. Viva Marx! Viva Lenin! Viva Mao Tsetung!
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...