alla kamila di brignano, tenda per il lavoro ad oltranza (da slai cobas sc)

La Redazione esprime totale solidarietà alla lotta dei lavoratori della Kamila di Brignano, contro questo ennesimo atto di arroganza padronale (P.T.)
*****
90 licenziamenti collettivi mascherati da cessione di appalto

TENDA PER IL LAVORO AD OLTRANZA  A KAMILA, piattaforma logistica di Brignano

90 lavoratori dal 26.5.17 senza lavoro per la cessazione repentina dell’appalto da parte della cooperativa New Utility.
90 lavoratori da 10 anni nel magazzino, in gran parte sindacalizzati, messi fuori istantaneamente dal magazzino Kamila di Brignano, mentre la committente Kamila (BBHolding spa) ogni giorno fa arrivare decine e decine di lavoratori in loro sostituzione tramite il consorzio Cisa, reclutati tra i disoccupati di lunga durata o anche in altri appalti a fine giornata, che lavorano fino a notte per evadere il lavoro che c’è e continua. Doppio lavoro, neo assunti disposti a tutto al posto degli espulsi.

Tant’è che il magazzino, tra l’altro, è ripiombato nel caos della sicurezza. Le corsie sono tornate ad essere ‘strade’ interne pericolose dove sfrecciano i carrelli e sono aumentati i casi di caduta di materiale dall’alto.

Perdendo quanto conquistato nei mesi scorsi dalle lotte dei lavoratori sindacalizzati in fatto di sicurezza e tutela della salute.

Nel silenzio generale e soprattutto istituzionale, forte è quello della Prefettura di Bergamo, di fatto si sta consumando un licenziamento di massa mascherato da cessione di appalto, illegittimo e proditorio per sostituire selettivamente gruppi di lavoratori con altri senza diritti e contratto meno favorevole a tutto vantaggio dei profitti delle società che gestiscono il magazzino, prima tra tutte il network di supermercati Agorà il proprietario del 90% delle merci del magazzino.

I lavoratori chiedono di rientrare al loro posto di lavoro nel magazzino.
A sostegno di questa legittima rivendicazione a partire da sabato 15 luglio 2017 ad oltranza torneranno a manifestare per il loro posto di lavoro.

Una prima iniziativa è organizzata sabato 15.7.17 dalle ore 11.00 alle ore 17.00 davanti al magazzino kamila di Brignano con la ‘tenda per il lavoro’, assemblea pubblica, conferenza stampa.

Slai Cobas per il sindacato di classe

3407226074

—–
Segue reportage fotografico e messaggio di solidarietà dallo Slai Cobas sc. Commercio L’Aquila.
Il licenziamento collettivo di 90 lavoratori, così come i licenziamenti politici di altri 11 nei magazzini Kamila di Brignano non sono altro che epurazioni padronali messe in piedi dalle cooperative della logistica verso i lavoratori sindacalizzati e più attivi nelle lotte per i diritti.

Con la scusa del cambio appalto si vogliono sostituire operai che da 10 anni lavorano nel magazzino, con altri più ricattabili e compatibili con il sistema di sfruttamento delle cooperative, a tutto vantaggio dei profitti delle società che lo gestiscono, prima tra tutte il network di supermercati Agorà.

Il reclutamento continuo di manodopera a basso costo da parte della committente Kamila, tramite il consorzio Cisa, dimostra che il lavoro c’è e continua, ma con personale disposto a lavorare il doppio per guadagnare la metà, con zero diritti e in condizioni di maggiore insicurezza.

Come lavoratrici della grande distribuzione, siamo forse l’ultimo anello di questo sistema di sfruttamento: dalle nostre mani passano il sudore, il sangue e l’ingiustizia sociale di cui questo sistema si nutre per fronteggiare la crisi da esso stesso prodotta.

Esprimiamo pertanto pieno sostegno e solidarietà alla lotta dei lavoratori licenziati e alle loro famiglie e chiediamo di fare altrettanto alle lavoratrici e ai lavoratori della catena dei supermercati che si servono da tale committente.

La solidarietà, la lotta e l’unità di classe sono la nostra arma!
Da vincere abbiamo tutto, da perdere solo briciole e schiavitù!

Annunci

Informazioni su pennatagliente

Contro ogni revisionismo. Per il marxismo-leninismo-maoismo, principalmente maoismo. Per un giornalismo proletario. Viva Marx! Viva Lenin! Viva Mao Tsetung!
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...