assemblee ilva. slai cobas sc: bloccare la fabbrica, unire operai e cittadini. mentre l’usb pensa a scioperi/marce di “bandiera”

L’Usb Ilva: “Sciopero? tra un mese…” – La pratica dei rinvii evidentemente influenza tutti, anche chi dovrebbe chiamare alla mobilitazione subito

Nè si tratta di fare scioperi di “bandiera”, di marcette dall’Ilva all’Eni.

Continuare, poi, a parlare di “nazionalizzazione” è prendere in giro gli operai:
l’Ilva era di Stato fino al ’95, e sfruttamento e sangue degli operai erano  sempre ai massimi livelli; l’Ilva è ora commissariata dal governo e si continua a morire e ad ammalarsi e lo Stato sta per svendere la fabbrica ai nuovi padroni, con gravi conseguenze ancora su posti e condizioni di lavoro, salute, ambiente.
Una “nazionalizzazione” fatta da uno Stato al servizio dei padroni, serve solo altri padroni e viene gestita con le stesse leggi del profitto sulla pelle degli operai e delle masse popolari.

NON DICIAMO STUPIDAGGINE A CIELO APERTO!

Informazioni su pennatagliente

Contro ogni revisionismo. Per il marxismo-leninismo-maoismo, principalmente maoismo. Per un giornalismo proletario. Viva Marx! Viva Lenin! Viva Mao Tsetung!
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.