rivolta al carcere di taranto. sit in dello slai cobas per il sindacato di classe

Domenica scorsa il carcere di Taranto ha vissuto ore di grande tensione. Alcuni detenuti si sono ribellati, si sono dotati di strumenti di difesa, hanno affrontato gli agenti della polizia penitenziaria e hanno fatto appello alla ribellione degli altri detenuti. Solo dopo ore è tornata la calma.
Le ragioni dei detenuti sono il sovraffollamento – sono 600 dove ce ne devono stare 300 – e il trattamento che rende per i detenuti e in particolare quelli con problemi la vita quotidiana insostenibile. La situazione con il caldo e le lunghe detenzioni preventive spesso ingiustificate giustifica pienamente la ribellione dei detenuti.
Il problema principale non è quindi degli agenti di custodia, che sono pochi e vogliono più sicurezza per loro.
Il problema è di svuotare il carcere non a norma e di tutelare condizioni e dignità dei detenuti!
Lo Slai cobas pretende che ci siano misure urgenti a loro tutela e indice un sit in con conferenza stampa alle 11 per giovedì 31 luglio al carcere.
Invitiamo a partecipare tutte le forze e i cittadini che hanno interesse perchè questa situazione abbia termine.

Slai cobas per il sindacato di classe Taranto
via Rintone 22 Taranto – slaicobasta@gmail.com – 3471102638

Informazioni su pennatagliente

Contro ogni revisionismo. Per il marxismo-leninismo-maoismo, principalmente maoismo. Per un giornalismo proletario. Viva Marx! Viva Lenin! Viva Mao Tsetung!
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.