chi sono i veri bugiardi?

Il Secolo XIX di sabato ventotto settembre riporta – in prima pagina, con richiamo in settima – un lungo intervento del senatore yanqui John Mc Cain, ex candidato alla presidenza del peggiore Stato imperialista esistente in competizione con l’attuale inquilino della Casa Bianca, Barack Hussein Obama.
L’autore dello scritto mette insieme tutte le peggiori convinzioni dei più biechi reazionari per cercare di convincere i lettori della necessità urgente di dare il via libera, da parte della cosiddetta “comunità internazionale”, al bombardamento della Repubblica Siriana, per evitare che il presidente Bashar Al-Assad usi “tutti i mezzi a sua disposizione per rimandare e per ingannare il mondo utilizzando ogni trucco che abbiamo già visto con Saddam Hussein”.
Giova ricordare che, quanto viene addebitato all’ex presidente iracheno, è stato in realtà utilizzato in più occasioni proprio dagli yanqui per ingraziarsi l’opinione pubblica internazionale; emblematica di ciò fu la patetica sceneggiata, messa in atto dall’allora vice presidente yanqui Colin Powell, che si presentò all’assemblea generale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite con una boccetta che avrebbe dovuto dimostrare il possesso, da parte del regime iracheno, di armi di distruzione di massa: peccato che, negli anni successivi, si seppe trattarsi di un clamoroso falso, architettato al solo scopo di avere l’autorizzazione a distruggere la culla della civiltà mondiale.

Informazioni su pennatagliente

Contro ogni revisionismo. Per il marxismo-leninismo-maoismo, principalmente maoismo. Per un giornalismo proletario. Viva Marx! Viva Lenin! Viva Mao Tsetung!
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.